lunedì 4 agosto 2008

Primo giorno di soldati in città

Oggi parte
la manovra
ovra,
ed io non minculpop,
nemmeno
un pop,
anche dovessi fare
un gap.

3 commenti:

Pellescura ha detto...

La gente vuole podestà re tranquilla, ma i reati non caleranno neanche di una decima mas.
Ma il ministro La Russa, elegante, con la sua cravatta regime ntal, finalmente puo' realizzare il sogno di giocare a risiko coi soldati veri.
Eia eia allalla'
Ciao

calendula / trattalia ha detto...

grazie per i complimenti, ho letto una giornata di Ivan e tutto il resto ( io i cognomi russi non me li ricordo mai apparte putin che mi sa di spuntì al tonno anche per il colore della sua faccia: da tonno lesso )
comunque il libro mi era piaciuto moltissimo, e mi aveva scioccato tantissimo, e non mi so tuttora spiegare come è che l'uomo debba sempre prevaricare, controllare il prossimo... e una cosa bestiale!!!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Bè... cara Pipoca, semmai dovessero oscurarci può solo farmi piacere essere in tua compagnia. Almeno ci ribelleremo insieme.
Ciao ciao

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.