lunedì 11 agosto 2008

La svolta

A me, il mondo, è sempre sembrato un posto strano. Forse il mio carattere schizoide non mi permette di avere un contatto diretto con la realtà materiale. La mia mente non si accontenta o forse non si fida del mondo così come appare. Oppure, esiste dell'altro. Una realtà più complessa dove il bene e il male, lo spirito e la materia si scambiano degli influssi.

Cosa sta succedendo nel mondo in questi nostri tempi ? Secondo la mia intuizione siamo arrivati ad un punto di svolta. Quello che vediamo è l' estremo tentativo di un gruppo di uomini e donne, venduti al male, di garantire la propria sopravvivenza in un mondo che sta raggiungendo un livello di coscienza sempre più elevato. Dove i soliti trucchi non funzionano più come una volta.

Certo, è possibile dare una spiegazione meno esoterica, meno simbolica ai fatti dei nostri tempi. Sarebbe possibile, ma vuoto di significato. Sento, sentiamo credo, il bisogno di essere in contatto con qualcosa di più grande di noi. Il consumismo ci ha portati ad avere una casa piena di beni inutili, poco tempo per noi stessi e gli altri, infelicità personale ed a perdere il contatto con la nostra anima e con Dio. Chi ci voleva schiavi si trova ugualmente in gabbia. Una gabbia fatta di strumenti finanziari, banche piene di gente avida, illusa e incapace di avere una visione spirituale del mondo.

La magia nera si è rivolta contro gli stregoni del male. Come ci ha insegnato la filosofia orientale : il male è fondato sulla negazione, non può fare altro che distruggere se stesso. Stiamo assistendo ad un gioco dove i poteri forti puntano somme sempre più alte per recuperare ciò che hanno già perduto. Non hanno tempo, i loro SIV, CDO e altre diavolerie finanziarie stanno bruciando nelle loro mani.

La riunione del gruppo Bilderberg (vedi qui) anche conosciuto come i “camerieri del potere” sarà stata un po' più nervosa del solito. Hanno già capito che la situazione è critica. Se la attuale crisi è stata pilotata sono davvero intraprendenti e rischiano grosso. Se la crisi è fuori controllo, cercano un modo di uscirne ancora con qualche potere. Secondo me, stanno per giocare il tutto per tutto.

Il bene vincerà nel modo più elegante, quasi senza combattere, vedrà il male strozzarsi con la corda che voleva usare per legarci.

2 commenti:

Donna Cannone ha detto...

Hola. Non sono così convinta che il bene trionferà senza fatica. E nemmeno mi pare il caso. Siamo una razza bastarda e malefica, il male è radicato nell'animo umano, e quindi prima ci estinguiamo, meglio sarà per tutti!

calendula / trattalia ha detto...

io non mi voglio estinguere... e la razza umana non è tutta malefica... ognuno di noi deve fare la sua parte per rendere tutto migliore ma da qui all' estinzione ce ne passa!!!e poi meglio per tutti chi ? se ci estinguiamo non ce più nessuno....Ettorex e Birillo a parte...

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.