martedì 26 agosto 2008

Le ForSe dell' Ordine


Per una volta, vorrei testimoniare a favore delle ForSe dell'Ordine e della Tutela del Cittadino.

Che devo dire che ultimamente, se ne vedono molti in giro di ForSe dell'ordine, e che secondo me gli fa bene un po' di movimento, che prima a star tutti sempre in ufficio hanno messo su tutti la pancia, che si vedono dei fisici, che riescono a far perdere anche il fascino alla divisa.

Allora, la mia amica G., l'altra sera, era in macchina con il suo amico C., che non facevan quelle cose, che oramai c'han la mia età e quelle cose, quando possono farle, preferiscono il letto alla macchina, che è più comodo ed è meno deludente, soprattutto quando scopri che quello c'hai in mano è il cambio delle marce.

Insomma, mentre eran lì che parlavano, si avvicina uno, che sembrava, mi han detto, un po' mezzo di fuori, e inizia a urlare e a dargli fastidio, che loro gli han pure detto ma vaffanculo, hanno messo in moto e se ne sono andati.

Ma quello messo male, che siccome c'aveva il motorino li ha seguiti e al semaforo, che era rosso e loro si son fermati, si è avvicinato ed ha continuato a urlare, che loro a lui vaffanculo non glielo dovevano dire.

Che allora la G., che anche se è una donna c'ha due palle così, ha detto ora scendo che mi hai rotto i coglioni, e poi è sceso anche il C., che non c'ha due palle così, ma è comunque molto grosso, che han ripetuto che ora aveva rotto i coglioni davvero, che son di poche parole il C. e la G..

E insomma dice, han fatto gente e qualcuno ha chiamato i carabinieri. Che il tipo in motorino allora se n'è andato e gli hanno chiesto al C. e alla G. che volevano fare, che se volevan potevan far denuncia.

E il C. e la G. che non volevano rotture di coglioni, han detto anche no, che facciamo anche finta di niente.
Però, gli han detto che comunque per sbrigare la burocrazia dovevano firmare un verbale e che dovevano andare in centrale che tanto era lì vicino.

Che allora a quel punto, han detto serata di merda per serata di merda, che son di poche parole, andiamo in caserma.

Che allora è arrivato uno che gli ha detto che se volevan fare denuncia era meglio di no. Che quello del motorino lo conoscevano loro, che forse era anche agli arresti domiciliari, ma che era un giro di gente brutta. Che poi se facevan denuncia venivano fuori un sacco di beghe, e alla fine ci andavano di mezzo il C. e la G. che quelli di quel giro, se si incazzavano potevano fargli anche del male, poi, tipo danni alla macchina o picchiarli, anche.

Dalla Serie : la Tutela del Cittadino.

3 commenti:

La Lunga ha detto...

anche se siamo tra i commenti, posso dire "no comment"???
a me è bastato vedere che è vero che i carabinieri non sanno scrivere. altro che barzellette. comunque meno male non sono tutti così.

calendula / trattalia ha detto...

aiutoooooooooooooooooooooo

digito ergo sum ha detto...

che quando la pUlizia ti dice che non è che devi fare denuncia che sennò rischiano di essere guai, è un po' come il becchino che ti dice che non devi morire perché lui non ci ha voglia di scavare il buco.

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.