lunedì 8 settembre 2008

Il mercato ha sempre puzzato

Henry Paulson
(Ministro del Tesoro Americano)

Quando qualcuno parla o scrive che “il mercato” saprà regolarsi e trovare il giusto equilibrio, state attenti, vi vogliano ingannare. Quando qualcuno afferma che è contro “il mercato”, sapiate che vogliano fare il proprio comodo contro il diritto di tutti i cittadini.

Perché ? Perché “il mercato” è morto. Forse non è MAI esistito. “Il mercato” è una invenzione dei ricchi per sottomettere i poveri e sfruttarli. Tutto che deriva da tale concetto fallace è anche truffaldino : borsa di valori, banche, deregolamentazione...

Domenica, 7 settembre 2008, il governo americano, difensore della libertà economica e del “mercato”, ha ufficialmente riconosciuto la fine del “libero mercato”.

Auguri a tutti. Ora, ritorniamo al buon senso e alla giustizia sociale.

6 commenti:

Pape Satan Aleppe ha detto...

OT: Ragazzi che ne dite di uno scambio link con Pape Satan Aleppe? Io intanto vi linko, fatemi sapere.
Ciao

stack_overflow ha detto...

Ciao Pape Satan Alep !

Bene, ho messo un link al tuo blog che mi sembra di ottimo livello. Complimenti !

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Il mercato libero deve avere delle regole e degli ammortizzatori sociali. Altrimenti non è più un mercato libero ma anarchico....

Ed oggi il mercato è anarhcico, ossia vince il più forte.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Il mercato libero assieme alla mano invisibile è mera utopia. Lidero di peggiorare le condizioni di vita.
Un saluto.

Max C ha detto...

Il mercato 'libero' troppo libero non è. Basta avere soldi tanti e lo si pilota come si vuole, a volte anche senza soldi perchè bastano delle voci messe in giro ad arte per modificare certe tendenze. Petrolio...e non solo docet...
Mentre qui in casa nostra basta vedere i risultati delle borsa elettrica. In un paese come il nostro come si fa a costruire un mercato dell'energia serio....ma nemmeno per idea.....
Vabbè...tanto io in borsa ci investo lo stesso perchè mi piace il gioco...e se riesco a vincere qualche volta sono contento.

Pellescura ha detto...

Il mercato è libero di fare arricchire i soliti noti

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.