venerdì 19 settembre 2008

Confronto

Alitalia:
4 mila esuberi

e tutti ne parlano.


Scuola:
taglio di 70 mila posti di insegnanti,
taglio di 43 mila di ATA,
espulsione dei precari,
aumento fino a 35 degli alunni per classe,
riduzione ore di lezione, tempo pieno e prolungato,
riduzione del sostegno all’handicap,
cancellazione delle scuole con meno di 500 alunni,
ritorno al maestro unico nella scuola elementare,

e nessuno ne parla, o se lo fa, si chiama strumentalizzazione politica.

5 commenti:

fabio r. ha detto...

scuola? istruzione?
a cosa serviamo??
non produciamo PIL...
siamo in via d'estinzione...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Concordo con Fabio. Nella foto dei tuoi commenti dovresti mettere un Panda.
AH AH AH AH AH AH AH
Scherzo cara mia, ma purtroppo gli insegnanti sono dannosi per questo sistema.
Un abbraccio di incoraggiamento.

Pape Satan Aleppe ha detto...

Tagli, tagli, tagli, qualcuno deve pagare l'ici e le promesse elettorali del Berlusca ... il prestito ponte ...
E lo paghiamo tutti noi cittadini: prima direttamente chi perderà il posto di lavoro, poi indirettamente tutti i cittadini con la scomparsa dei servizi ...
Certo i tg non ne parlano: hai visto come ha aperto ieri il tg1 su Alitalia ...
Ricambio la stima ragazzi, vi seguo e vi leggo: PC acceso e TV spenta!!

digito ergo sum ha detto...

più ci penso e più trovo, in tutto questo sfacelo, un disegno macabro e preconfezionato. e son facilmente prevedibili grancazzi...

La Lunga ha detto...

più che numeri quelli che hai dato sembrano fucilate.

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.