domenica 28 dicembre 2008

Semplici domande

C'era un tempo che le notizie viaggiavano molto piano, venivano scritte e portate da cavalieri o navi. Non era possibile, in molti casi, verificare come un determinato fatto fosse realmente accaduto, non si poteva nemmeno essere sicuri se fosse accaduto. La gente si accontentava, nessuno osava dubitare dalla parola del re, imperatore o papa. Il mondo girava e i fatti erano sicuri. Oggi, le notizie arrivano molto velocemente e in quantità. Siamo soffocati dall'informazione a tal punto da non potere controllare e essere sicuri che un resoconto sia veritiero o no. Non possiamo sapere se un fatto sia realmente accaduto e ci accontentiamo, come nel passato, della parola di qualcuno. Cosa possiamo fare ? Propongo un metodo semplice : prendiamo sotto esame dei particolari e vediamo come si incastrano nella totalità del detto fatto.


Nel 1969 l'uomo ha messo i piedi sulla luna, vero ? Diciamo di sì, ma possiamo anche considerare un fatto : La NASA ha PERSO i filmati originali. Certo, può capitare a tutti. “Ho lascito il film lì, vicino alla macchina del caffè e quando sono tornato non c'era più !” Non credete ? La ABC riporta la notizia QUI. Sarebbe stata una prova chiara e tonda alle tante domande sulla verità del programma Apollo. C'è molta gente seria che dubita di tutta la storia raccontata dal governo americano. Infatti, negli ultimi anni molta gente sta investigando e trovando molte domande non risposte sulla odissea (Omero o Kubrick ?) spaziale.



Il popolo palestinese vive in un campo di concentramento creato e gestito da Israele da anni. Il “popolo eletto” e “eterna vittima” occupa e uccide premeditatamente in totale violazione delle leggi internazionali e umane. Il governo palestinese è stato eletto democraticamente e viene attaccato, la Palestina non ha un esercito, non ha cibo, non ha una industria, non ha medicinali, ma ha l'acqua. L'acqua che Israele vuole bere da solo. Guardiamo i fatti : Chi muore ? Chi vive dentro un campo di concentramento ? Chi è la vittima e chi è il criminale ?
Il libero commercio (free trade) non funziona. All'inizio, la competizione sembra buona cosa, ma con il passare del tempo, crea dei vincitori e vinti. Il capitalismo finisce per selezionare pochi forti e potenti che sopraffanno tutti gli altri “vinti” e non è più possibile levarli dalla loro posizione di assoluta forza. Non credete ? Ah, ci vogliono delle leggi per regolamentare tutto e proteggere i deboli ? Bene, ma cosa fanno i ricchi capitalisti non appena prendono il potere ? Cambiano le leggi, una alla volta, per favorire i propri interessi. Come ? Prima, comprano TV, giornali e giornalisti, politici ed ecco fatto : si cambiano le leggi ! Ma non tutto è perso, abbiamo il collasso sistemico che arriva per rimescolare le cose. Come uscirne ? Rispondendo ad alcune semplici domande : cosa valorizziamo ? Come ci schiavizzano ? Come avviene l'inganno ? Risposta : tramite il denaro, la finanza. Per non cadere più nella trappola basta non permettere più il controllo privato della moneta. Basta con le Banche Centrali PRIVATE. Basta con la politica monetaria decisa da gente che non è stata eletta e non soggetta alla legge ordinaria dei paesi.

Siamo arrivati al tempo delle semplici domande e delle semplici risposte. Ci vuole il coraggio di questionare le nostre “comode certezze”, di rivedere le cose. Credo che indietro a cose apparentemente complesse e gigantesche ci siano piccole domande e particolari in grado di darci le risposte di cui abbiamo tanto bisogno.

3 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Ormai ogni situazione è portata all'estremo, bisogna che le persone, gli uomini e le donne che formano la società, si sveglino dal torpore dato dalle sirene illusorie del consumismo.
Un caro saluto.

evergreen ha detto...

Non credi nel dogma che l'uomo è sbarcato sulla luna? Allora...anàtema sis, pipoca! Io nemmeno credo nel dogma che l'attacco alla torri gemelle sia stato il frutto del terrorismo arabo...anàtema sim!!! Mi scomunico da solo!

Prefe ha detto...

la tua analisi è puntuale.
E' evidente che il sistema sociale su cui ci basiamo ha buchi enormi ma si preferisce accusare chi li fa notare. Il capitalismo (specie i mercati finanziari) ne è la prova piu' clamorosa: è un sistema assurdo, illogico, inefficiente, stupido e ingiusto. Se provi a farlo notare sei un marxista comunista schifoso, anche se marx ti fa schifo.

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.