domenica 2 novembre 2008

Il nuovo presidente americano


(No, non ho sbagliato foto)

La riunione del 15 novembre del G20 in America sembra essere in alto mare. Sembra che nessuno sia ancora stato in grado di ottenere un programma o qualche indicazione di cosa intendono fare per “risolvere” la crisi finanziaria mondiale. L'impressione è che Bush stia preparando un grande pasticcio per bloccare la volontà dei paesi emergenti e non di stabilire un nuovo modo, non imperialista, di condurre la vita economica mondiale.

Se la riunione non sarà decisiva, o non sarà concretamente propositiva, si teme una caduta di tutti i mercati finanziari mondiale a partire dal lunedì, 17 novembre. Caduta questa che non si arresterà fino a quando il sistema finanziario mondiale non sarà totalmente distrutto.

Esagerato ? Forse, ma se fosse questa l'idea di Bush ?

Il 4 novembre, il nuovo presidente americano sarà eletto. Si pensa a Obama. Cosa succederebbe se qualcuno, un nuovo Lee Osvald, lo uccidesse ? Caos finanziario, politico e rivolta popolare in America. Allora, scatta l'emergenza e, secondo le leggi già approvate da Bush stesso negli anni scorsi, l'America diventa uno stato di polizia. La legge marziale e Bush presidente !

9 commenti:

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

La democrazia più vecchia e avanzata del mondo...
Che pena.

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Non succederà però. Ci hanno forse provato ma non ci riusciranno.

Speriamo solo che Obama vinca.

fabio r. ha detto...

certo che fai venire una paura....ora che sembrava (sembra?) vicina la meta.....
sperem...

Jean du Yacht ha detto...

E invece SI'! Hai sbagliato foto.
Obama vincerà e non avverrà nulla di catastrofico.
Cazzo come sei pessimista!

calendula / trattalia ha detto...

speriamo che non si avveri nulla..e l'unica cosa che posso dire...

ventopiumoso ha detto...

mah.. non mi convince, anche se ssarebbe plausibile. ovviamente la citazione su lee oswald, spero, e' ironica.. saluti

4000foto ha detto...

Vorrebbe dire che non siamo gli onici OTTUSI & RECIDIVI, in patria ???

Comunque vince Obama.
Me l'ha detto lui.

Prefe ha detto...

smettila, che già mi preoccupo di mio..

Jean du Yacht ha detto...

OBAMA! io l'avevo detto.

volantino, “Perché lottiamo” – 1976

Perché?

– Perché intervenire in un quartiere occupando una casa con appartamenti vuoti da anni?

– Perché opporsi alla speculazione edilizia?

– Perché creare un centro sociale dove tutti si possano incontrare e discutere di vari problemi liberamente?

– Perché rifiutare una società che di fatto elimina i rapporti fra gli individui e gli crea delle città che sono alveari?

... per una società senza servi e senza padroni.